”paginesi”/
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Valutazione rischio Legionella

 
Analisi acque, aria e superfici

Il laboratorio di analisi microbiologiche e chimiche della società CHRI.VA. srl effettua campionamenti di acque, aria e superfici necessari per stabilire la presenza della Legionella. Siamo inoltre a vostra disposizione per effettuare la valutazione del rischio di proliferazione della Legionella di ogni struttura.
 
 
 
 
 

Valutazione del rischio

 

 
La finalità dei nostri servizi è quella di offrire ai responsabili delle strutture e degli ambienti di lavoro gli elementi di giudizio per la valutazione del rischio Legionellosi negli edifici e la definizione delle norme di comportamento che riducano al minimo tale rischio.

Rivolgendovi a CHRI.VA. srl avrete la garanzia di affidarvi ad un partner, con esperienza pluriennale, in grado di fornirvi un’assistenza a 360°, dal controllo alle analisi microbiologiche, dalla compilazione del DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) fino alla consulenza per la gestione del rischio di contagio da Legionella.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Cos’è la Legionella

 

 
La Legionella è un genere di batteri gram-negativi aerobi di cui sono state identificate più di 50 specie, suddivise in 71 sierotipi.

Quella più pericolosa, a cui è stato collegato circa il 90% dei casi di Legionellosi, è la Legionella pneumophila. Le Legionelle sono presenti negli ambienti acquatici naturali e artificiali: si riscontrano nelle sorgenti, comprese quelle termali, nei fiumi, laghi, vapori, terreni. Da questi ambienti esse risalgono a quelli artificiali come le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici, come i serbatoi, le tubature, le fontane e le piscine.

L'uomo contrae l'infezione quando inala acqua in piccole goccioline (1-5 micron) contaminata da una sufficiente quantità di batteri. La Legionellosi ha un periodo di incubazione medio di 5-6 giorni ed è molto più grave: oltre a malessere, cefalee e tosse, possono essere presenti sintomi gastrointestinali, neurologici e cardiaci e complicanze varie; nei casi più gravi può addirittura essere letale.
 
 
 
 
 
 
 

Impianti critici

 

 
Le installazioni che producono acqua nebulizzata, come gli impianti di condizionamento, le reti di ricircolo acqua calda negli impianti idrico-sanitari, costituiscono dei siti favorevoli per la diffusione della Legionella.

Esistono delle zone critiche anche negli impianti idrosanitari, in particolare all'interno delle tubazioni, specialmente se obsolete e con depositi all'interno, o anche in tratti chiusi, nei serbatoi di accumulo, nei bollitori, nei soffioni della doccia e nei terminali di distribuzione.

La Legionella è stata rilevata anche in vasche e piscine per idromassaggio.